Giulio Giorello è uno dei maggiori filosofi italiani. Laureatosi in filosofia nel 1968 e in matematica nel 1971 presso l'Università di Milano, ha insegnato dapprima Meccanica razionale presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università di Pavia, per poi passare, nell'ordine, alla Facoltà di Scienze presso l'Università di Catania, a quella di Scienze Naturali presso l'Università dell'Insubria e al Politecnico di Milano. Attualmente ricopre la cattedra di Filosofia della scienza che fu del suo maestro Ludovico Geymonat presso l'Università di Milano. È stato Presidente della SILFS (Società Italiana di Logica e Filosofia della Scienza). Dirige, presso l'editore Raffaello Cortina di Milano, la collana Scienza e idee. Collabora intensamente alle pagine culturali del "Corriere della sera". Ha dato importanti contributi di studio nella storia delle scienze e della matematica, nell'epistemologia e nell'analisi delle relazioni tra scienza, etica e politica. Fra le sue opere ricordiamo Lo spettro e il libertino, Mondadori, 1985; Le ragioni della scienza (con Ludovico Geymonat e Fabio Minazzi), Laterza, 1986; La filosofia della Scienza nel XX secolo (con Donald Gillies), Laterza, 1998; Introduzione alla filosofia della scienza (Autori Vari), Bompiani, 1994; Prometeo, Ulisse, Gilgamesh. Figure del mito, Raffaello Cortina, 2004; Di nessuna chiesa. La libertà del laico, Raffaello Cortina, 2005; La libertà della vita (con Umberto Veronesi), Raffaello Cortina, 2006; Libertà. Un manifesto per ...

Channel:

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso