UNA GRANDE DONNA, UNA GRANDE RICERCATRICE. Rosalind Franklin dedicò tutta la vita alla scienza: l'esposizione ai raggi X, che le permisero di individuare la struttura del DNA, fu causa del cancro che la uccise a 38 anni. Nonostante la malattia continuò a lavorare senza ammettere mai con se stessa di essere malata, più preoccupata per la ricerca che per la sua vita. Watson e Crick ricevono nel 1962 il premio Nobel per la scoperta della struttura del DNA e neppure in questa occasione, essendo la Franklin prematuramente scomparsa, le viene riconosciuto il merito della scoperta. Il fatto che i suoi studi fossero alla base della scoperta del modello del DNA venne reso noto soltanto nel1968, quando venne pubblicato il libro di Watson "La doppia elica". In questo lavoro lo scienziato descrive la storia della scoperta della struttura dell'acido nucleico, dipingendo un quadro di Rosalind così sprezzante che diversi esponenti della comunità scientifica vi riconobbero la mancanza delle più elementari regole dell'etica professionale.

Channel:

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso