Genova, Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio 13 dicembre 2010 Nel 1875, quando una donazione del Duca di Galliera ne avvia un ampio progetto di ammodernamento, il porto di Genova, il più grande scalo del paese, é anche il principale porto di partenza dei migranti verso le Americhe. Dalle sue banchine si sono imbarcati a inizio Ottocento i primi pionieri, provenienti dalle vallate che circondano la cittá, in cerca di fortuna al di lá dell'Atlantico. Li hanno accompagnati e seguiti i rifugiati politici del Risorgimento e poi, dopo l'Unitá, una vasta corrente transoceanica di uomini e donne in cerca di lavoro, proveniente da tutto il Settentrione e destinata a durare sino al nuovo secolo. I numeri sono alti: si calcola che da Genova quasi 200.000 persone lasciarono il nostro paese fra il 1861 e il 1874. Le loro piccole grandi storie "americane" compongono una pagina cruciale della storia italiana. Ferdinando Fasce insegna Storia Contemporanea all'Universitá di Genova

Channel: Humans Channel

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso