Vola colomba

Added by | 8 yearss ago

538

Questa mattina è venuta a mancare qui a Milano una grande cantante, Nilla Pizzi, prima vincitrice del festival di San Remo nel 1951 con "Grazie dei fior" e con una carriera ricca di tanti successi, conosciuta come la regina della canzone italiana. Tra i tanti motivi proposti nella sua lunga carriera, c'è una vecchia canzone che ho sempre amato cantata a San Remo nel lontano 1952, "Vola colomba", che va ben oltre i riferimenti politici dell'epoca che ricorda l'annessione di Trieste all'Italia, quali "inginocchiato a San Giusto", "lasciavamo il cantiere" essendo Trieste sede dei cantieri navali e "il mio vecio" per indicare il padre. Una bella canzone molto conosciuta dai nostri emigranti che la cantavano nei cantieri di lavoro lontani nei pochi momenti di riposo, in attesa di tornare alle proprie montagne e riabbracciare i propri cari nei paesi di origine in Italia. Dio del ciel, se fossi una colomba, vorrei volar laggiù, dov'è il mio amor che, inginocchiata, a San Giusto prega con l'animo mesto: "Fa che il mio amore torni...ma torni presto!..." Vola colomba bianca vola...diglielo tu che tornerò... dille che non sarà più sola e che mai più la lascerò!... Fummo felici, uniti...e ci han divisi... Ci sorrideva il sole, il cielo e il mar, noi lasciavamo il cantiere, lieti del nostro lavoro, e il campanon... din... don... ci faceva il coro. Vola colomba bianca vola... diglielo tu che tornerò... dille che non sarà più sola e che mai più la lascerò!... Tutte le sere m'addormento ...

Channel: Humans Channel

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso