L'opera: Il più vecchio si chiamava Riccardo Salmoni, aveva da poco compito 77 anni quando varcò la soglia della camera a gas di Birkenau; la più piccola, Luciana Pacifici. Aveva 8 mesi.. Ad Auschwitz non ci arrivò mai: morì durante il terribile viaggio verso la Polonia. È l'epilogo della storia di due delle quaranta vittime della Shoah in Campania: 19 uomini, 16 donne , 3 bambini e due neonati, che un tragico destino sorprese lontano dalla città dalla quale erano scappati. E che paradossalmente dall'ottobre 1943 -- due settimane prima della retata antisemita di Roma - era diventata il luogo più sicuro al mondo per un ebreo. A dare loro un volto e un nome a queste persone è stato lo scrittore e giornalista Nico Pirozzi, autore di una lunga e accurata ricerca sulla Shoah in Campania, racchiusa nelle pagine del cofanetto "Storie della Shoah". Si tratta di tre volumi - Fantasmi del Cilento (con prefazione di Roberto Olla), Napoli Salonicco Auschwitz (con prefazione di Antonio Ferrari) e Traditi (con prefazione di Enrico Deaglio), che raccontano, a metà strada tra il romanzo storico e il saggio, inediti spaccati di storia recente, che hanno per filo conduttore Napoli e la Campania. Fantasmi del Cilento, un vero e proprio giallo della storia della Shoah, ricostruisce gli eventi che fecero da sfondo a un'incredibile operazione di salvataggio organizzata da Giovanni Palatucci, l'ex questore di Fiume deportato e morto a Dachau, e da suo zio Giuseppe Maria, vescovo di Campagna. Un ...

Channel: Humans Channel

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso