SANTA LUCIA LUNTANA (CLAUDIO VILLA) .wmv

Added by | 9 yearss ago

553

Grande classico napoletano del 1919 composto da EAMario a testimonianza del periodo dell'emigrazione negli States con "grandi bastimenti per terre assai lontane". Cantata , ormai, da tutti i più grandi tenori , è un brano di immensa nostalgia per l'amata terra che si è costretti a lasciare. E la nostalgia, quando prende il cuore per la lontananza dalla propria terra, è davvero amara. Claudio Villa era molto affezionato a questo brano se è vero, come è vero, che l'ha inciso anche per la VIS nel 1955(già da me pubblicato nel Giugno 2009). Oggi lo propongo nella versione del 1973 per la Cetra. E' uno spettacolo!!Dedicato all'amica MARIA APRILE. SANTA LUCIA LUNTANA EA Mario Partono 'e bastimente pe' terre assaje luntane... Cántano a buordo: só' Napulitane! Cantano pe' tramente 'o golfo giá scumpare, e 'a luna, 'a miez'ô mare, nu poco 'e Napule lle fa vedé... Santa Lucia! Luntano 'a te, quanta malincunia! Se gira 'o munno sano, se va a cercá furtuna... ma, quanno sponta 'a luna, luntano 'a Napule nun se pò stá! E sònano...Ma 'e mmane trèmmano 'ncopp''e ccorde... Quanta ricorde, ahimmé, quanta ricorde... E 'o core nun se sane nemmeno cu 'e ccanzone: Sentenno voce e suone, se mette a chiagnere ca vò' turná... Santa Lucia! Luntano 'a te, quanta malincunia! Se gira 'o munno sano, se va a cercá furtuna... ma, quanno sponta 'a luna, luntano 'a Napule nun se pò stá! Santa Lucia, tu tiene sulo nu poco 'e mare... ma, cchiù luntana staje, cchiù bella pare... E' 'o canto d''e Ssirene ca ...

Channel: Humans Channel

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso