Il brigantaggio fu un fenomeno rilevante soprattutto nel meridione d'Italia. Ebbe inizio sin dalla fine del settecento, ma esplose terribilmente nella seconda metà dell'ottocento. (1861-1865).
I briganti erano soprattutto sottufficiali e soldati del dissolto esercito Borbonico, giovani contadini che si rifugiavano per sfuggire alla leva militare, ex galeotti che erano stati liberati o erano evasi con l'avvento dei garibaldini.
I briganti erano anche operai, contadini, lavoratori che si ribellavano alle prepotenze e alle ingiustizie sociali.
Le cause del brigantaggio furono principalmente tre:
1) dopo la cacciata dei Borboni i contadini pensavano che potessero essere restituiti loro i terreni ;
2) l'introduzione della leva militare obbligatoria ;
3) le tasse sempre più pesanti sui beni di prima necessità (pane, pasta, frutta ), sempre più insopportabili e che avevano ridotto il popolo alla fame e alla miseria.
Per combattere questa difficile situazione, i briganti rapinavano le terre dei signori, incendiavano gli uffici delle tasse e della leva militare .

Il governo dell'Italia Unita intraprese una vera e propria guerra per sconfiggere il fenomeno del brigantaggio. Nel 1865 inviò infatti 120.000 soldati nelle zone occupate dalle bande di briganti, uccidendone circa 5.000 e portando alla definitiva sconfitta del brigantaggio.

Channel: Education Channel

Related tags: lirabattente , musica , popolare , tarantelle , pizziche , tammurriate , battente , lira , tamburello , organetto , fisarmonica , tradizione , briganti , brigantaggio , storia , italia , calabria, ,

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso