Rai News 24 ha effettuato un'inchiesta sugli studi condotti in Italia sulla fusione fredda.
I ricercatori hanno annunciato di aver generato molta energia con spese minime.
Sembrerebbe possibile costruire il proprio "generatore di corrente" fatto in casa caratterizzato da un basso costo e da un'elevata resa.
Ma a causa di particolari interessi economici i risultati degli studi condotti sia a Frascati (presso l'ENEA) che in altre città italiane sono stati oscurati.

"Caro professor Rubbia, sono molto lieto che il programma di ricerca intrapreso da Giuliano Preparata abbia conseguito il suo scopo"
E' il dieci aprile del 2002. Il famoso elettrochimico britannico Martin Fleischmann ha appena visitato i laboratori di fisica nucleare dell'ENEA di Frascati.
Lo scienziato che nel 1989 era stato emarginato dalla comunita' scientifica per aver annunciato la possibilita' che alcuni atomi possano fondersi a temperatura ambiente - la famosa "fusione fredda" - e' un uomo compassato ma non riesce a trattenere l'entusiasmo. Decide di scrivere al premio nobel Carlo Rubbia, all'epoca presidente dell'agenzia italiana per l'energia, l'ENEA.
"I risultati ottenuti dai ricercatori italiani sono veramente impressionanti, e non esagero".

rainews24

Channel: Sci & Tech Channel

Related tags: googlevideo, ,

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso