Religiosamente indica il contenuto di Genesi 27, in cui Giacobbe, istigato dalla madre, dichiara il falso, e si camuffa come il fratello, e - dicendo di essere il fratello - si carica personalmente di una benedizione che il Padre volle dare ad Esaù e che Giacobbe assunse dicendo di essere Esaù e dunque in nome e conto di Esau'. Di fatto Esaù e Giacobbe sono figura gemellare di un tutt'uno, che è da un lato GESU' e dall'altro un legame nuziale tenuto assieme da una mano con cui GIA'(ncarla Scaglioni ha sposato un RO(ssiccio) afferrato con una MANO, in nome e per conto di ROMANO e GIA(ncarla) SCA(glioni) sposati lo stesso 4 giugno in cui ROMANO si sposò alla madre di Gesù, essendone miracolato a "nuovo Gesù".

Channel: Education Channel

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso