Quando medito a come, adulto, ho spesa la luce mia nell'ampio e oscuro mondo, e al sol mortal talento che nascondo in me inutil, curva alma più resa a servir chi mi fece e nell'intesa d'esibire il mio volto messo a nuovo, "Dio forse nega luce a un sol dì?" Chiede l'affetto. Ma la Pazienza a evitar la premura, taglia corto: "Dio non chiede l'opra dell'uom per i suoi doni. Chi più asseconda il mite gioco, più il serve . E' un RE: migliaia scattano al suo voler, e in terra e in mar servendo senza posa; ma il serve pur chi l'aspetta e riposa

Channel: Education Channel

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso