Domenica delle palme, non solo ulivi ma anche palme intrecciate a San Pietro. Dalla Liguria un'usanza che si tramanda di generazione in generazione, si intrecciano per tradizione di famiglia. La cooperativa "Il Cammino" il consorzio che ha ridato vita alla tradizione persa dopo gli anni della guerra. Si legano a luglio, per farle venire più bianche, ed intrecciano una settimana prima. La storia è antica, risale al primo Medioevo. La palma fu portata dal Medio Oriente e coltivata, con il clima favorevole della Liguria, per la sua foglia e non per il frutto che non riusciva a maturare. Sfruttate per la liturgia del mondo ebraico, la "Festa delle Capanne". Per il mondo cristiano bisogna spostarsi al 1586 ed a Piazza San Pietro, dove Papa Sisto V volle alzare l'obelisco cristiano. Operazione ambiziosa per la quale fu imposto il silenzio alla piazza colma di fedeli. Nel silenzio si sentì urlare un prezioso consiglio, un trucco della marineria: «Acqua alle funi!», in dialetto ligure da Benedetto Bresca. Bagnando le funi le si facevano resistere alla tensione, senza farle spezzare. Bresca fu premiato dal Papa che gli chiese come sdebitarsi: da qui il privilegio, e la richiesta, di fornire la Santa Sede con le palme di Bordighera. Le stesse che abbiamo visto oggi sfilare.

Channel:

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso