LE MOTIVAZIONI "TIPO" DI UN NO TAV

Added by | 5 yearss ago

521

Io non sono contro il TAV. Purché qualcuno sia in grado di dimostrare che serva effettivamente a qualcosa e purché la si smetta di raccontare le solite balle. Perché in un momento nel quale con la scusa della crisi si rovesciano i governi, si impediscono i referendum e si impoveriscono i popoli, le decisioni non possono più essere prese da una ristretta élite abituata a fare quello che vuole senza neppure l'onere di trovare valide giustificazioni. Quando un imprenditore va in banca in cerca di prestiti per un progetto, deve avere numeri e dati incontrovertibili e aggiungere in più garanzie personali. E anche così, le chance di avere i soldi sono molto esigue, specialmente negli ultimi tempi. Allo stesso modo, se gli onorevoli che sostengono il TAV "senza se e senza ma" vogliono i soldi degli italiani, devono portarci più di qualche chiacchiera strampalata. Perché il prestito, fino a prova contraria, glielo facciamo noi ei nostri discendenti fino al 2060 (Corte dei Conti). Nel frattempo, confrontate le motivazioni di Mattei con quelle di Massimo De Manzoni, nel video qui sotto, e scoprite le differenze. www.youtube.com

Channel:

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso