Le origini dell'uomo moderno sono davvero così recenti? Le Teoria dell'Evoluzione è così scientificamente documentata e inattaccabile ? Nel seguente video riproponiamo l'elaborato di due studenti universitari Francesco Bocchini e Simone Ciliani per un "Laboratorio di sintesi multimediale" che si pone l'obiettivo di riassumere la teoria più recente sull'evoluzione umana. "Secondo Michael A. Cremo e Richard L. Thompson, a dispetto delle più consolidate teorie scientifiche a riguardo, le origini dell'uomo moderno non risalirebbero a 100.000 anni fa, ma a ben tre milioni di anni fa. I siti archeologici che producono tali evidenze, non solo sotto forma di reperti paleontologici, ma anche di manufatti, vengono dettagliatamente descritti e interpretati. Emerge che con ogni probabilità non è esistita un'evoluzione del genere umano dall'Australopiteco all'Homo sapiens, ma che al contrario uomini e ominidi abbiano da sempre coesistito sulla terra e che quindi la teoria evoluzionistica della vita sul nostro pianeta, non abbia alcun fondamento certo." da Archeologia Proibita - Storia segreta della razza umana di Michael A. Cremo e Richard L. Thompson Newton Comptor Editori

Channel:

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso