Il professor Alberto Lucarelli è ordinario di istituzioni di diritto pubblico all'Università degli studi di Napoli "Federico II", in questa intervista chiarisce alcuni aspetti del "decreto Ronchi" sulla privatizzazione dei beni comuni ed in particolar modo la privatizzazione del "bene acqua". *** *** Dopo aver raggiunto quasi un milione e mezzo di firme per promuovere tre Referendum per l'abrogazione della legge Ronchi e la totale ripubblicizzazione dei servizi idrici scendiamo in piazza per ribadire la necessità di applicare una moratoria alle scadenze previste dalla "Legge Ronchi" e per dire che, se anche ci fossero le elezioni politiche anticipate, bisogna comunque rispettare la volontà dei cittadini e indire i Referendum nel 2011. Sottrarre l'acqua alla logica del mercato equivale a riaprire uno spazio di democrazia dal basso per la giustizia sociale e in difesa dei beni comuni. Beni comuni sono anche la salute, l'ambiente, il territorio, il lavoro e la formazione, calpestati ogni giorno da scelte scellerate come la costruzione di discariche, legali ed illegali, inceneritori e centrali a turbogas che stanno inquinando e distruggendo la nostra terra, aggravando la mancanza di prospettive per il futuro dei giovani, di chi ha un lavoro e di chi lo vorrebbe, senza ascoltare chi da anni lotta per un ciclo virtuoso dei rifiuti, per salvare i beni comuni e per difendere l'ambiente e la salute. Fare la manifestazione il 4 Dicembre coincide con i giorni in cui a Cancun, in ...

Channel:

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso