Il suo nome antico, "Aquae Statiellae", evoca già la sua dovizia di salutari fonti termali, citate anche da Plinio il Vecchio. Le acque di Acqui Terme, la fonte Bollente, quelle del Lago delle sorgenti e quella dell' Acqua marcia, sono precipitate come pioggia e neve sulle dorsali appenniniche che separano il torrente Orba dall'Erro oltre 1500 anni fa. Oggi la Terme di Acqui spa è un centro termale multifunzionale che offre trattamenti terapeutici specifici, riconosciuti dal SSN, ma anche tante soluzioni all'insegna del relax e del benessere: dalle cure termali ai massaggi terapeutici ed estetici; dai trattamenti di fisioterapia a quelli di bellezza.Le sorgenti termali acquesi -- quella della "Bollente" che sgorga a 75° C nel cuore della città e quelle, un po' meno calde (50°C circa) che nell'OltreBormida danno vita al piccolo lago delle "Antiche Terme" -- risalgono rapidamente, senza aver il tempo di raffreddare, attraverso faglie -- ossia fenditure della crosta terrestre -- da grandi profondità, dove in rapporto al cosiddetto gradiente geotermico e alla probabile vicinanza della massa magmatica hanno acquisito l'alta temperatura che li contraddistingue. In realtà si tratta di acque pluviali che penetrando lentamente nell'arco di 60 o 70 anni attraverso il sottosuolo acquese si sono arricchite di minerali, principalmente quelli rilasciati dai vasti depositi salini di quel braccio di mare che un tempo occupava l'area dell'attuale Pianura Padana. Perciò le nostre sorgenti ...

Channel:

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso