Mostra con immagini dei nostri connazionali in Crimea e nei gulag sovietici (nel foyer dello Spazio Oberdan di Milano, dal 3 dicembre 2010) nell'ambito degli eventi promossi su: "Lo sterminio degli Italiani di Crimea: una tragedia attuale" L'Associazione Regionale Pugliesi di Milano raccoglie il testimone del silenzio e dell'oblio a cui sono stati finora condannati gli italiani, soprattutto pugliesi, emigrati nella penisola di Crimea lì trasferitisi per lavoro nell''800 e deportati nel 1942 in Kazachstan. Ai sopravvissuti e ai loro discendenti non sono stati finora riconosciuti né lo status di deportati né la cittadinanza italiana. Gli eventi organizzati allo Spazio Oberdan e al Parco della Memoria di Milano dal 3 al 5 dicembre hanno lo scopo di sensibilizzare i cittadini e le autorità (italiane e ucraine) per l'ottenimento di questi diritti e per un aiuto concreto ad una comunità, un tempo fiorente economicamente e numerosa di circa 4.500 abitanti, ora ridotta a poco più di 300 persone. L'evento contribuisce mediante una bella mostra ed un convegno di alto valore scientifico a rompere il silenzio assordante che per decenni ha impedito di rendere nota la tragedia dei nostri connazionali emigrati in Crimea, dobbiamo e vogliamo ricordare anche questa triste pagina, che al pari delle altre tenute nascoste colpevolmente e per troppo tempo- pensiamo al dramma delle foibe e alla tragedia del popolo giuliano dalmata- deve spronarci a lavorare, tutti insieme, per una storia ...

Channel: Humans Channel

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso