Sono passati 150 anni dalla presunta unificazione dell'Italia...amche se da quel fatidico 17 marzo 1861 L'Italia si è divisa. Come si spiega il divario tra sud e nord? il sud sempre discriminato! E' ora di piantarla col festeggiare..,ma cosa festeggiare? La verità ci è stata sempre occultata, qui si parla di centinaia di migliaia di vittime, e in che modo barbaro sono state assassinate...nessuno ne è al corrente? o semplicemente si vuol tacere su crudeltà effettuate ai danni degli italiani del sud, per non recare scandalo e orripilenza agli occhi del mondo. Tutto questo orrore per un ideale? Unificazione dell'Italia? No, gli eventi sono diversi da quelli raccontati nei libri di Storia. La Sicilia era la 3° potenza mondiale economica e come tale era un bel bottino per gli unificatori d'Italia. Hanno devastato e saccheggiato l'intero sud, lasciandolo privandolo delle sue ricchezze, lasciato di stenti e tra l'altro tassato più del nord, per ripristinare ( oltre al furto perpetuato) le spese della guerra stessa. Dal 1861 cominciò una massiccia emigrazione, fenomeno che ci ritroviamo ancora dopo 150 anni.... Alla faccia dell'unità d'Italia...m,a si taciamo e nascondiamo tutto , tanto chi se ne frega sono fatti di 150 anni fa, tanto stiamo bene grazie ai terroni morti che hanno fatto arricchire lo Stato....

Channel: Humans Channel

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso