Il lavoro che resta : promo.dv

Added by | 9 yearss ago

586

Il lavoro che resta storie di lavoro nel sud dell'Abruzzo con Alessandra Angelucci progetto scenico e costumi di Antonella Spelozzo drammaturgia e regia di Antonio G. Tucci Partire dall'innocenza. Ritrovare il cuore nudo della parola, la necessità di una oralità rielaborata e rivissuta in termini di contemporaneità. C'è il bisogno di storie "vere", storie private che ambiscono a diventare storie "esemplari", in cui la gente possa identificarsi. Ecco quindi una drammaturgia che nasce da un incontro, quello avvenuto nell'estate del 2008 con gli anziani contadini, gli operai, i disoccupati, i giovani interinali, le donne lavoratrici di San Salvo, Cupello e Lentella, nel sud dell'Abruzzo. Conoscere com'era un tempo il lavoro e com'è oggi. Ascoltare le loro storie o storie di altri. Così da confrontare passato e presente per capire, per ricordare, per riflettere. E poi mettere in scena il lavoro, con i suoi fatti sanguinosi di tragedia di popolo e di singoli esseri umani, per creare un'intensa e ritmata narrazione di storie, simbolica e realistica al tempo stesso, evocativa e concreta, possibilmente vera. Il suono del passato riecheggia vivo nel dialetto remoto e quasi incomprensibile di Nicoletta Zappetti, volto scarno e antico di contadina che racconta un Abruzzo arcaico vissuto da figlia schiava di un padre padrone e poi moglie serva di un marito altrettanto padrone. Un'esistenza nella quale il lavoro è una condanna e le prepotenze quotidianamente accettate perché così ...

Channel:

Related tags:

comments powered by Disqus









TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso